Ciao, sono Enrico.

Da oltre 10 anni lavoro come professionista nel campo dell’Informatica.

Ok, bello. Ma che c’entra l’informatica con la libertà finanziaria?

Pochissimo, ma lascia che ti spieghi meglio.

Negli anni ho aumentato il mio fatturato progressivamente, sia aumentando la mole di lavoro che le tariffe orarie.

Alla fine, però, mi sembrava di avere sempre meno soldi in tasca.
A giugno di ogni anno, complici i ritardi cronici del commercialista, mi arrivava sempre una doccia fredda con importi stratosferici da versare allo stato.

L’unica soluzione per me era quella di lavorare ancora di più, dato che ormai non potevo più fare leva sulle tariffe orarie.
Ma anche il tempo disponibile è limitato e, soprattutto, non si può vivere per sempre lavorando tra le 200 e le 250 ore al mese.

Sono arrivato ad un punto in cui ho seriamente rischiato che mia moglie mi lasciasse e mi sono reso conto che mia figlia stava ormai finendo le elementari e che mi ero perso un bel po’ di passaggi nel mezzo.

Ho così iniziato a cercare qualche strumento che mi consentisse di generare delle entrate indipendenti dal tempo che io dedicassi all’attività.
Ho perso tanti soldi per strada ed ho preso tante fregature.

Oggi non sono ancora arrivato a raggiungere del tutto la mia indipendenza finanziaria, ma ho trovato diversi strumenti che mi consentono di generare una rendita mensile interessante.
Posso permettermi, per intenderci, di non lavorare per una settimana, senza per questo avere l’ansia di non avere i soldi per pagare il mutuo.
In futuro, secondo le mie pianificazioni, potrò scegliere se continuare o meno con la mia professione.

Questa è la mia storia.
Questo blog vuole raccontarti la mia esperienza, condividere gli strumenti che ho individuato ed il perché certe scelte mi hanno portato risultati mentre altre no.

Buona lettura!

0 Comments